NONOSTANTE TUTTO

“Sono confuso, sto perdendo di vista i miei riferimenti, non ho più certezze”. Parole sintomatiche di un disagio esistenziale sottile e sotterraneo che colgo sempre più spesso nelle persone che si avvicinano al coaching.

“Come progettare il futuro quando il contesto cambia e si modifica in modo del tutto inaspettato e imprevedibile, quando gli ideali in cui credevi vengono calpestati, quando le persone che ritenevi ti rappresentassero per tutelare i tuoi diritti, in realtà curano solo i loro interessi, senza badare a possibili conflitti anche con il ruolo istituzionale? Quando si premiano comportamenti illeciti e si penalizza il merito, favorendo la logica della furbizia e dell’impunità?”.

Queste considerazioni che colgo soprattutto nei più giovani, ma anche negli imprenditori e manager di successo, hanno un pericoloso risvolto auto-sabotante.

L’attuale scenario politico e sociale rischia di favorire la stagnazione individuale ed economica, piuttosto che la spinta allo sviluppo, anche perché attiva la paura di rischiare e il senso della disillusione “Tanto è inutile provare…”. Il malgoverno, per dirla con parole junghiane, rinforza le spinte conservative e inibisce quelle evolutive. I giovani tendono a fare scelte conformiste, allineate ai timori familiari, ben lungi dall’ inseguire il sogno di realizzare un talento o una strada innovativa. Le piccole e medie imprese sono più preoccupate a ridurre i costi e a tagliare le spese, invece di investire in risorse umane o tecnologiche. Prevale la paura e si spengono i sogni.

Di chi è la responsabilità? Si risponde spesso “della politica”, “del sistema paese”, “della globalizzazione”, “della crisi mondiale” , ma dietro a tutto questo ci sono singole persone che hanno contribuito a creare questi risultati.

Gli uomini possono fare terra bruciata, ma anche bonificare paludi e deserti e, se vogliono, possono trasformare terreni aridi in colture rigogliose.

La storia dell’umanità è disseminata da personaggi che rallentano il progresso e di altri geniali che ne diventano propulsori. C’è sempre qualcuno che nonostante tutto, va avanti, non si lascia scoraggiare, non permette che qualcun altro possa strappare la sua voglia di realizzare la propria vita, di condurla dove sente sia giusto svilupparla.
I giapponesi, nel modo in cui hanno reagito al recente tragico terremoto, hanno dato una lezione al mondo. Già nel dopo guerra avevano perso tutto, non avevano risorse economiche , né materie prime su cui contare e hanno investito nell’unica risorsa che era a disposizione della collettività: i loro cervelli, i loro sogni e le loro capacità. Nonostante le difficoltà oggettive hanno saputo proiettarsi in avanti, hanno immaginato un futuro da costruire, hanno studiato, progettato e realizzato, diventando una potenza economica mondiale.

Nel nostro lavoro di coach sono leve che conosciamo bene, aiutiamo infatti le persone a sviluppare i loro talenti, a realizzare potenzialità, a individuare obiettivi, quei semi che potranno germogliare per il loro beneficio e del contesto sociale.

Non perdiamo certo di vista la realtà e la fattibilità degli obiettivi e dei progetti, anzi è nostra responsabilità stimolare il ragionamento in tutte le direzioni, ampliando le prospettive, per individuare tutte le strade percorribili, distinguendo ostacoli reali da quelli sono mentali e attivando l’impegno ad agire.

La sfida di questo momento storico va colta. Nonostante tutto, ritengo che sia per tutti un diritto-dovere andare avanti e contribuire alla propria realizzazione, contribuendo allo sviluppo di un paese migliore.

Per condividere:

Diventa un Coach accreditato da ICF

I migliori corsi riconosciuti dall’International Coaching Federation

Categorie

In primo piano

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria Crescita Personale

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria

Il Lager non è mai uscito dal mio cuore e dal mio cervello. Niente potrà riparare la ferita subita, ma sono convinta che noi ex ...
Leggi l'articolo →
Navigare tra le differenze del Coaching Career Coaching

Navigare tra le differenze del Coaching

“Il coaching è liberare il potenziale di una persona per massimizzarne la crescita.” John Whitmore Durante i periodi di cambiamento o transizione, nei periodi in ...
Leggi l'articolo →

Podcast

Scopri altri post

Iscriversi Scuola di Coaching Competenze del Coach

Perchè iscriversi alla scuola di Coaching di Life Coach Italy?

Una testimonianza di Simona Noceti, neo coach a conclusione del Master Advanced Coach Academy. Il testo che segue è tratto ...
Leggi l'articolo →
Vivere il qui ed ora Life Coaching

Vivere il qui ed ora: Il Segreto per una vita più serena.

Che accade quando si pensa  costantemente al futuro o si passa il tempo a rimuginare sul passato? Quanto tempo dedichiamo ...
Leggi l'articolo →
Il Benessere dei Dipendenti Oggi. Una priorità per le Risorse Umane Crescita Personale

Equilibrio e crescita: Integrare benessere emotivo e sviluppo personale.

Nell’avventuroso viaggio dell’auto-miglioramento, un elemento spesso trascurato, ma di vitale importanza, è il benessere emotivo. Questo aspetto è cruciale e ...
Leggi l'articolo →
Non perdere i prossimi articoli, resta aggiornato sul mondo del coaching.

Iscriviti alla Newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Privacy
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.