LE PERSONE FANNO SEMPRE LA DIFFERENZA

Le aziende vincenti seguono il modello giapponese e investono sugli uomini e le donne dell’azienda.

Un paese come il Giappone è uscito dalla seconda guerra mondiale, in condizioni disastrose. L’economia era a terra, schiacciata dalle grandi potenze occidentali e non c’erano risorse interne su cui contare. Ma in circa vent’anni il Giappone ha avuto uno crescita straordinaria, con tassi di sviluppo fino al 14%, diventando negli anni 60 la terza potenza economica al mondo.

Su che cosa ha investito il Giappone? Sulle persone e sulla loro formazione, aumentando il livello della scolarità. I giapponesi si sono adattati agli inizi difficili, con impegno e responsabilità, credendo nello sviluppo del loro paese e ce l’hanno fatta.

l nostro contesto sociale non è così drammatico, eppure si fatica a uscire da quella che ormai è la parola più pronunciata e letta sui media: crisi. Il mercato è sempre più competitivo, i cicli produttivi sempre più brevi e le persone comprano meno.

Le imprese per sopravvivere devono rinnovarsi, ma gli investimenti hard sono troppo onerosi. Le aziende vincenti seguono in fondo il modello giapponese e per affrontare situazioni sempre più complesse, investono sugli uomini e le donne dell’azienda.

E’ quanto emerge dal quinto Rapporto dell’Osservatorio di Manageritalia, i manager di queste società puntano sulla qualità delle persone per il 96%, sulla flessibilità della struttura per l’87% e investono in cultura organizzativa e in sviluppo delle risorse umane. Per i dirigenti intervistati la produttività dipende soprattutto dalla gestione manageriale dell’azienda in termini di organizzazione del lavoro, innovazione e collaborazione per il 69%; la capacità del management incide al 67%, mentre il livello di engagement dei lavoratori al 60%. Segue l’ innovazione tecnologica (59%) e la riduzione del costo del lavoro (54,8%).

E’ un cambiamento di focus, si valorizzano in particolare le risorse interne per alimentare l’evoluzione culturale delle soft skills. E’ attraverso i micro cambiamenti, la valorizzazione delle persone, la comunicazione assertiva, l’ ascolto attento dei contributi di tutti, le partnership interaziendali, che l’azienda si rinnova e snellisce i processi interni.

Nel mondo anglosassone si sta diffondendo la figura dell’innovation manager, un professionista, un coach, che affianca il management per attivare e alimentare le reti delle intelligenze interne.

Giovanna Giuffredi

Tratto da: Coaching Time

Per condividere:

Diventa un Coach accreditato da ICF

I migliori corsi riconosciuti dall’International Coaching Federation

Categorie

In primo piano

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria Crescita Personale

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria

Il Lager non è mai uscito dal mio cuore e dal mio cervello. Niente potrà riparare la ferita subita, ma sono convinta che noi ex ...
Leggi l'articolo →
Navigare tra le differenze del Coaching Career Coaching

Navigare tra le differenze del Coaching

“Il coaching è liberare il potenziale di una persona per massimizzarne la crescita.” John Whitmore Durante i periodi di cambiamento o transizione, nei periodi in ...
Leggi l'articolo →

Podcast

Scopri altri post

Life Coach Italy - BLOG - Speranza sedia dei pigri? Crescita Personale

Speranza, sedia per pigri? 

In questo articolo vogliamo proporvi una nostra riflessione critica sul ruolo della speranza nelle dinamiche della vita quotidiana e dello ...
Leggi l'articolo →
Life Coach Italy - Navigare tra ambizione e benessere personale - L'arte del bilanciamento Crescita Personale

Navigare tra ambizione e benessere personale: l’arte del bilanciamento.

Vivere per lavorare o lavorare per vivere? Molti risponderanno:”Ovvio, lavorare per vivere…”, ma è veramente così? Questa distinzione diventa, infatti, ogni giorno ...
Leggi l'articolo →
Life Coach Italy - Leadership e umiltà - un binomio strategico per il benessere aziendale Business Coaching

Leadership e umiltà: un binomio strategico per il benessere aziendale.

In un tessuto imprenditoriale che spesso esalta l’audacia e l’affermazione personale, la leadership basata sull’umiltà si presenta come un paradigma ...
Leggi l'articolo →
Non perdere i prossimi articoli, resta aggiornato sul mondo del coaching.

Iscriviti alla Newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Privacy
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.