La comunicazione diretta è sempre scortese? – Rotta verso una comunicazione efficace. 

Meglio adottare un approccio di comunicazione diretta o di circostanza, in cui si dice e non si dice?
Quante volte ci si è trovati di fronte a questo dilemma?!
Quante volte non si esprime il proprio pensiero per timore di ferire o aprire un conflitto con l’interlocutore di turno?
Siamo però sicuri che parlare apertamente debba necessariamente avere queste conseguenze?

Comunicazione diretta e scortesia


Il legame tra comunicazione diretta e scortesia ( o mala educazione) è stato e, in alcuni casi è ancora, influenzato dal retaggio culturale e dalle norme sociali che variano da cultura a cultura.

In alcune culture, la cortesia è spesso associata a modi di comunicazione indiretti, rispettosi e sottili. Esprimere i propri pensieri, o disagi, in modo diretto è considerato un atteggiamento scortese, quasi aggressivo.

In altre, specialmente con forti gerarchie sociali, esprimere opinioni o critiche è considerato una grave mancanza di rispetto. La comunicazione indiretta viene perciò preferita per mantenere l’armonia sociale, la coesione del gruppo e l’equilibrio.

Oggi, tuttavia, le norme sociali stanno cambiando e molte culture stanno iniziando a comprendere il valore di una comunicazione più diretta e aperta, per non rimanere intrappolate in una rete di malintesi, ambiguità, allusioni che finiscono per nuocere il benessere comune.

L’educazione e la gentilezza sono, infatti, considerati valori importanti nella comunicazione diretta, ma solo se non vengano esasperati andando a minare l’efficacia della comunicazione stessa, generando relazioni rette da finzione o ipocrisia. 

L’eccessiva cortesia, la paura di ferire gli altri, la paura di creare conflitti o tensioni, il dare priorità al mantenimento delle relazioni piuttosto che l’affrontare eventuali problemi o questioni scomode, portano a compromettere la franchezza e il dialogo aperto necessari ad un confronto diretto ed efficace.


Benessere emotivo e crescita professionale 


Comunicare in modo chiaro e diretto, esprimendo chiaramente il nostro punto di vista, le nostre opinioni, i nostri sentimenti e i nostri bisogni è l’unica via per salvaguardare il nostro benessere emotivo e la nostra crescita professionale.

Dal nostro modo di interagire e comunicare con gli altri, infatti, possono o meno nascere nuove opportunità. 

La comunicazione diretta efficace, richiede rispetto per l’interlocutore, empatia e un ascolto attivo.
Permette di esprimere pensieri e opinioni in modo costruttivo e assertivo.
Implica assumersi la piena responsabilità di quanto si comunica, anche manifestando dissenso, se necessario. Consente di andare diritti al punto, senza giri inconcludenti di parole.

Fondamentale è basare il nostro dialogo su fatti concreti ed evidenze, evitando ambiguità, interpretazioni soggettive o illazioni e utilizzare un linguaggio preciso.

 Inoltre, una comunicazione diretta efficace richiede verifiche come “Ho compreso correttamente questo… corrisponde alla tua intenzione?” e l’utilizzo di domande aperte come “Qual è il tuo pensiero in proposito?” o “Quali sono le nostre prossime mosse per andare oltre?”

L’International Coaching Federation considera la comunicazione diretta una competenza fondamentale per un coach, in quanto consente ai clienti di rispecchiarsi e di cogliere aspetti di cui possono non essere consapevoli.

L’efficacia di un messaggio diretto è vincolata alla sua espressione in una forma non giudicante, neutra, reale.

Adottando nella nostra quotidianità uno stile di comunicazione diretta potremmo sperimentare una rivoluzione nella nostra vita, scoprendo benefici e vantaggi tali da cambiare radicalmente la nostra esperienza di comunicazione e le nostre relazioni.


Beneficio 1: Superare la paura dell’esposizione


Esprimere pensieri e sentimenti in modo aperto richiede il coraggio di superare il timore di esporci a giudizi, rifiuti o conflitti. Essere autentici e condividere le nostre vere emozioni ci libera dal peso dell’insoddisfazione e dell’incomprensione, permettendoci di creare relazioni più profonde e sincere.


Beneficio 2: Affrontare i conflitti con rispetto ed empatia


Il dialogo aperto ci permette di gestire i conflitti con rispetto ed empatia, cercando di comprendere le prospettive degli altri e individuando la soluzione che soddisfi appieno i bisogni di entrambe le parti coinvolte. Grazie alla comunicazione diretta i conflitti possono trasformarsi in opportunità di crescita e comprensione reciproca.


Vantaggio 1: Chiarezza e comprensione profonda


La capacità di esprimerci in modo chiaro, autentico e senza filtri ci aiuta ad evitare malintesi che possano minare le relazioni. Consente a noi e ai nostri interlocutori di esprimere idee, opinioni e sentimenti che portino ad un confronto autentico e costruttivo.


Vantaggio 2: Fiducia e connessione con gli altri


La comunicazione diretta, permettendoci di essere vulnerabili e onesti nelle nostre interazioni, fa si che si crei un ambiente di scambio in cui tutti gli interlocutori si sentano a loro agio nel dialogare e in cui si possano sviluppare e rafforzare le relazioni. 

In conclusione, la comunicazione diretta può portare ad una vita personale e professionale più soddisfacente e appagante. Permettere di rompere barriere e creare connessioni più autentiche.

Per condividere:

Diventa un Coach accreditato da ICF

I migliori corsi riconosciuti dall’International Coaching Federation

Categorie

In primo piano

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria Crescita Personale

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria

Il Lager non è mai uscito dal mio cuore e dal mio cervello. Niente potrà riparare la ferita subita, ma sono convinta che noi ex ...
Leggi l'articolo →
Navigare tra le differenze del Coaching Career Coaching

Navigare tra le differenze del Coaching

“Il coaching è liberare il potenziale di una persona per massimizzarne la crescita.” John Whitmore Durante i periodi di cambiamento o transizione, nei periodi in ...
Leggi l'articolo →

Podcast

Scopri altri post

Il Benessere dei Dipendenti Oggi. Una priorità per le Risorse Umane Crescita Personale

Equilibrio e crescita: Integrare benessere emotivo e sviluppo personale.

Nell’avventuroso viaggio dell’auto-miglioramento, un elemento spesso trascurato, ma di vitale importanza, è il benessere emotivo. Questo aspetto è cruciale e ...
Leggi l'articolo →
Il Benessere dei Dipendenti Oggi. Una priorità per le Risorse Umane Business Coaching

Il Benessere dei dipendenti oggi. Una priorità per le risorse umane.

Nel contesto aziendale contemporaneo, il benessere dei dipendenti è una priorità inderogabile. La pandemia ha accelerato una trasformazione già in ...
Leggi l'articolo →
Life Coach Italy - BLOG - Speranza sedia dei pigri? Crescita Personale

Speranza, sedia per pigri? 

In questo articolo vogliamo proporvi una nostra riflessione critica sul ruolo della speranza nelle dinamiche della vita quotidiana e dello ...
Leggi l'articolo →
Non perdere i prossimi articoli, resta aggiornato sul mondo del coaching.

Iscriviti alla Newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Privacy
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.