IL MULTIFORME INGEGNO

Il vero maestro non ha nessuno strumento, solo un’infinita capacità di improvvisare

In viaggio con i beduini nel deserto egiziano, si buca una gomma e a bordo non ce ne è una di ricambio. Loro risolvono l’emergenza, con del nastro adesivo e una vecchia camera d’aria per succhiare il gas da tre pneumatici per gonfiare il quarto. L’idea è nata dal cuoco, probabilmente abituato ad avere ingredienti per quattro persone e cucinare per un’intera tavolata. E’ la sintesi del racconto di Robert Twigger in un suo articolo (1).

Per i beduini “portarsi dietro troppi utensili è tipico di un uomo debole: rende pigri. Il vero maestro non ha nessuno strumento, solo un’infinita capacità di improvvisare con quello che si trova a disposizione. E più campi del sapere riesci ad abbracciare, maggiori sono le tue capacità d’improvvisazione”.

E’ un messaggio metaforico intrigante. Da un lato invita alla semplificazione, ad abbandonare inutili sovrastrutture burocratiche, e dall’altro è apparentemente in contrasto con l’attuale cultura occidentale specialistica, ma vicina a quella multiforme dei grandi geni del Rinascimento.

Ci sono molte aziende in cui regna la monocultura, dove addirittura il linguaggio delle persone si uniforma, i pensieri di allineano, il conformismo è evidente anche nell’abbigliamento delle persone. Sono realtà in cui è scarsa la condivisione e regna la staticità.

In questi casi è diffuso il timore di apparire diversi, di esprimersi, di commettere errori, di essere giudicati, colpevolizzati e alla lunga, si viaggia tutti con il freno a mano.

Eppure l’innovazione e la creatività richiedono capacità eclettiche, orizzonti ampi, prospettive imprevedibili e la capacità di trovare soluzioni, pur non avendo tutti gli attrezzi a disposizione.

Nelle aziende in cui si permette la libera circolazione delle idee e delle opinioni, dove la formazione è un valore, gli stili cognitivi si integrano, dove si valorizzano le differenze tra le persone, gli errori sono accolti come fonte di apprendimenti e sono incentivate forme come la job rotation, si ottengono risultati straordinari.

Le persone si sentono riconosciute, crescono professionalmente, si sviluppano i talenti, si velocizzano i processi valutativi e decisionali. Sono contesti in cui la logica di fondo non è tanto analizzare i problemi, quanto ragionare per ricercare le soluzioni.

Sono le aziende che non accolgono il cambiamento, lo creano.

(1) Master of many trades, pubblicato su Aeon Magazine e ripreso dall ’Internazionale, n.1034, Anno 21

Giovanna Giuffredi

Tratto da: Coaching Time

Per condividere:

Diventa un Coach accreditato da ICF

I migliori corsi riconosciuti dall’International Coaching Federation

Categorie

In primo piano

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria Crescita Personale

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria

Il Lager non è mai uscito dal mio cuore e dal mio cervello. Niente potrà riparare la ferita subita, ma sono convinta che noi ex ...
Leggi l'articolo →
Navigare tra le differenze del Coaching Career Coaching

Navigare tra le differenze del Coaching

“Il coaching è liberare il potenziale di una persona per massimizzarne la crescita.” John Whitmore Durante i periodi di cambiamento o transizione, nei periodi in ...
Leggi l'articolo →

Podcast

Scopri altri post

Insicurezza: affrontarla, capirla, superarla Crescita Personale

Insicurezza: affrontarla, capirla, superarla

L’insicurezza è il peggior sentimento che possono provare coloro che si amano. L’insicurezza stravolge i significati e avvelena la fiducia.Graham ...
Leggi l'articolo →
Zapper e Sapper: il potere della complementarietà Business Coaching

Zapper e Sapper: il potere della complementarietà

In ogni ambiente lavorativo, la varietà di personalità contribuisce a modellare la dinamica di gruppo e l’atmosfera generale.  Tra queste ...
Leggi l'articolo →
Life Coach Italy - Il senso perduto della gentilezza Business Coaching

Il senso perduto della gentilezza

Nel libro per bambini “Il piccolo libro della gentilezza” di Geronimo Stilton vengono posti ai piccoli lettori due quesiti interessanti:  ...
Leggi l'articolo →
Non perdere i prossimi articoli, resta aggiornato sul mondo del coaching.

Iscriviti alla Newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Privacy
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.