Adolescenza, un viaggio nel labirinto dell’identità

Adolescenza, un viaggio nel labirinto dell’identità

Come guidare e sostenere i figli nella più delicata fase evolutiva?


Adolescenza: ricerca di identità, crisi di originalità, crisi adolescenziale, crisi esistenziale.
Quante etichette e discussioni riguardo a un periodo di vita che probabilmente ognuno di noi ricorda bene. Una continua e affannosa ricerca di se stessi ostacolata da destabilizzanti turbolenze interiori che impediscono di conoscersi, di farsi strada, di trovare una direzione, per evolvere senza troppi scossoni. Perché in fondo tutto cambia, nulla è fine a se stesso. 

“E non saremo domani quelli che fummo, né quelli che siamo.” diceva Ovidio.

Ha senso quindi vedere questa ricerca di sé degli adolescenti (e non solo) come un problema da risolvere, da analizzare? O è meglio, piuttosto, considerarla come una semplice fase di crescita personale da vivere appieno traendo da essa ciò che di utile ne scaturisce per chi la vive in primis o di riflesso?

La famiglia e il contesto sociale


La famiglia e il contesto sociale spesso non facilitano questa preziosa fase di sviluppo, non permettono di far sperimentare nuovi comportamenti, abitudini, diversi abbigliamenti.
Anzi, il più delle volte, alzano un dito giudicante che non fa altro che contribuire ad alimentare ciò di cui essi stessi accusano il povero adolescente.
Gli adulti non comprendono che ci si trova di fronte al temuto fenomeno della crisi di originalità.
Colgono solo i segnali distanti (forse per loro troppo distanti), dalla propria impostazione educativa e dalle proprie aspettative, e ne rimangono spiazzati.

I segnali da monitorare in questa fase dell’adolescenza possono essere anche agli opposti, poche le sfumature, molti gli eccessi: 

  1. Conformità sociale: spinta a conformarsi ai gruppi di coetanei o alle aspettative degli adulti per paura di essere giudicati o esclusi perché “diversi”
  2. Corsa alla perfezione: senso di inadeguatezza dovuto al confronto con stereotipi e modelli dell’apparire perfetti (o apparentemente tali), anche a causa della pressione esercitata dai social media
  3. Scarsa autostima: insicurezza, paura del giudizio degli altri, incapacità di riconoscere il valore della propria autenticità
Ma come uscire da possibili situazioni di stallo e trasformare la “crisi” in “evoluzione”?


È fondamentale che la famiglia e gli educatori prendano coscienza dell’importanza di fornire all’adolescente un contesto in cui muoversi che lo faccia sentire libero di esprimersi.
Libero di esplorare e di abbracciare la propria unicità, senza dover sacrificare il sé più profondo per adattarsi agli altri.

Essenziale comprendere che la ricerca di identità durante il periodo dell’adolescenza è un percorso individuale, soggettivo che ogni ragazzo/a attraversa in modo unico.
Un periodo di crescita, di auto-esplorazione e di sperimentazione, ma allo stesso tempo di confusione, incertezza, sbalzi di umore, conflitti interiori, non sempre semplici da gestire. 

Arrivano le prime domande esistenziali quali “Chi sono?”, “Chi voglio diventare?”.
Si inizia a vagare nel labirinto della propria identità cercando modelli da seguire, punti di riferimento solidi e affrontando sfide e domande sul proprio scopo, valori, passioni e relazioni.

L’adolescente si trova in una sorta di limbo tra:

  • il cercare di rimanere autentico e il distinguersi dai propri coetanei (assecondando il sé e abbracciando la propria unicità anche a scapito della propria popolarità)
  • la pressione verso il conformarsi agli standard sociali, alle aspettative degli altri per paura del giudizio di chi lo circonda.

E in tutto questo, anche se non lo dice apertamente, l’adolescente cerca sostegno emotivo, chi lo riesca a comprendere, chi lo ascolti privo di giudizio e, a volte, anche senza proferire parola.
Cerca chi lo supporti e accompagni attraverso questo viaggio di scoperta di sé.

Il ruolo dell’adulto


Ecco perché l’ascolto attivo, l’empatia e la guida senza giudizio possono aiutare gli adolescenti a sviluppare una maggiore consapevolezza di sé e una base solida per costruire la propria identità.

L’adulto può aiutare l’adolescente a sviluppare una mente critica e a valutare in modo autonomo le influenze esterne. Può aiutarlo a sviluppare un senso di fiducia e di apprezzamento per se stesso.
Può guidarlo nel corretto utilizzo della tecnologia e dei social media per coglierne opportunità e vantaggi, salvaguardandolo, invece, dai rischi e dagli effetti tossici che ne possono derivare.

In conclusione, lungo questo viaggio nel labirinto dell’identità un adulto presente può sostenere l’adolescente, ascoltarlo e apprezzare in modo esplicito le sue peculiarità, considerandolo unico protagonista della propria crescita personale.

Per condividere:

Diventa un Coach accreditato da ICF

I migliori corsi riconosciuti dall’International Coaching Federation

Categorie

In primo piano

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria Crescita Personale

Il ricordo come monito: riflessioni nel Giorno della Memoria

Il Lager non è mai uscito dal mio cuore e dal mio cervello. Niente potrà riparare la ferita subita, ma sono convinta che noi ex ...
Leggi l'articolo →
Navigare tra le differenze del Coaching Career Coaching

Navigare tra le differenze del Coaching

“Il coaching è liberare il potenziale di una persona per massimizzarne la crescita.” John Whitmore Durante i periodi di cambiamento o transizione, nei periodi in ...
Leggi l'articolo →

Podcast

Scopri altri post

Iscriversi Scuola di Coaching Competenze del Coach

Perchè iscriversi alla scuola di Coaching di Life Coach Italy?

Una testimonianza di Simona Noceti, neo coach a conclusione del Master Advanced Coach Academy. Il testo che segue è tratto ...
Leggi l'articolo →
Vivere il qui ed ora Life Coaching

Vivere il qui ed ora: Il Segreto per una vita più serena.

Che accade quando si pensa  costantemente al futuro o si passa il tempo a rimuginare sul passato? Quanto tempo dedichiamo ...
Leggi l'articolo →
Il Benessere dei Dipendenti Oggi. Una priorità per le Risorse Umane Crescita Personale

Equilibrio e crescita: Integrare benessere emotivo e sviluppo personale.

Nell’avventuroso viaggio dell’auto-miglioramento, un elemento spesso trascurato, ma di vitale importanza, è il benessere emotivo. Questo aspetto è cruciale e ...
Leggi l'articolo →
Non perdere i prossimi articoli, resta aggiornato sul mondo del coaching.

Iscriviti alla Newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Privacy
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.